' I pasticci di Ale Titti : No-knead bread

lunedì 10 marzo 2014

No-knead bread

Vi propongo il no-knead bread ovvero il pane senza impasto!




Un pane davvero semplice da fare, alla portata di tutti, si può fare in due modi,  facendo il riposo in frigo o lasciarlo a temperatura ambiente, infatti si prepara la sera prima e si cuoce il giorno dopo.
io ve lo propongo cosi:









Ingredienti

Farina  0  W 210-220            500 g
Acqua                                    350 g
Lievito di birra                          6 g
Sale                                         10 g
Malto                                        5 g


Procedimento:

Prendiamo un contenitore, cominciamo col versare la farina setacciata, il malto,  l'acqua dove abbiamo sciolto il lievito ed infine il sale. Amalgamiamo tutti gli ingredienti giusto il tempo di far idratare bene la farina, ricordate che non dovete impastare ma solo miscelare tutti gli ingredienti, l'impasto dovrà risultare grezzo e grossolano, coprite il contenitore col suo coperchio o in mancanza di questo, con della pellicola.

A questo punto abbiamo due strade da seguire:

la prima è mettere tutto in frigo per 12 -18 ore passate le quali, si toglie dal frigo  lo si fà acclimatare un oretta circa si spolvera il piano di lavoro e si fà un giro di pieghe a tre ( si allarga l'impasto a rettangolo, quindi piegate la parte destra verso il centro, piegate la parte sinistra  sovrapponendola alla parte destra, poi piegate la parte inferiore verso il centro e cosi la parte superiore sovrapponendola.) riporre l'impasto in un telo infarinato curando di mettere le pieghe rivolte verso il basso, e chiudetelo ben stretto.
Lasciate lievitare per 60-90 minuti o comunque aspettate il raddoppio.

La seconda opzione è,  dopo aver amalgamato tutto, lasciate riposare tutta la notte ( 8-10 ore) a temperatura ambiente, ( 20-21°) quindi  fate un giro di pieghe a tre, lo riponete nel telo infarinato chiuso stretto con le pieghe rivolte in basso, aspettate il raddoppio e poi in cottura.


Cottura:


Ecco l'altra particolarità di questo pane...la cottura in pentola! Una mezz'ora prima di infornare accendete il forno a 250° e ponete al suo interno una pentola di ghisa con il suo coperchio , se  non avete la pentola di ghisa,  una pentola di acciaio andrà benissimo (io infatti lo cuocio in quella di acciaio) l'importante è che abbia il diametro da 20-22 cm, e  il coperchio.  Assicuratevi che non abbia manici o pomelli di plastica o comunque materiali che possono fondere.

N.B.  la pentola dovrà avere la stessa temperatura del forno al momento di infornare!

Quindi quando l'impasto sarà pronto, tirate fuori la pentola, togliete il coperchio e stando attente a non scottarvi e aiutandovi col telo,  capovolgete l'impasto dentro la pentola, in modo che  le pieghe siano rivolte verso l'alto, rimettete il coperchio e infornate.

Dopo mezz'ora togliete il coperchio e lasciate altri 15 minuti abbassando la temperatura del forno a 220°, poi togliete il pane dalla pentola e mettetelo sulla griglia del forno a finire di cuocere ( questo servirà per asciugarlo bene).

In questo tipo di pane non vengono fatti i tagli prima di infornare, perchè mettendolo a cuocere con le pieghe rivolte verso l'alto, il pane si apre naturalmente , nulla toglie però che chi vuole sbizzarrirsi con le incisioni, può farlo, stando sempre attente alla pentola rovente.

Eccovi un esempio del pane in pentola a cui sono state fatte delle incisioni:



     

Rimarrete meravigliati per la fragranza ed il buon sapore che avrà questo pane.




Con questo pane partecipo alla raccolta panissimo ideata da Sandra e Barbara


                

                                      

questo mese ospitato dal blog il castello di pattipatti

6 commenti:

  1. Che meraviglia questo pane!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Grazie!!!!!!! Provalo Adele!!! sentirai che buono!!!!!

    RispondiElimina
  3. Eilà, benvenuta nel mondo blogger! Grazie per la citazione! In bocca al lupo per la nuov aavventura...

    RispondiElimina
  4. Grazie Martina!!!!!! Crepi il lupo!!!!!

    RispondiElimina
  5. Ale ma che bello leggerti anche qui!!!!
    Che carino il blog bellissimo!
    Tu sei bravissima con tutti i lievitati e sarò felice di seguirti!
    Ma sai che è da una vita che mi dico di provare questo pane?
    Ora mi tocca provare, mi hai rimesso il tarlo!!
    Ti abbraccio dolce Ale e felice domenica!
    Baci
    ANY


    RispondiElimina
  6. Ciao Anastasia, grazieeeeee mille sei dolcissima!!!!!!!!
    Prova a farlo questo pane è semplicissimo, ne rimarrai soddisfatta!!!!!
    Felice domenica e un grande abbraccio anche a te!!!!!!
    Smakkiss!!!!!!!! Alessandra!!!!!

    RispondiElimina